MISE...RICORDIAMOCI- SCHEDA 7 (MAGGIO 2016)

Categoria: Movimento Pubblicato Giovedì, 28 Aprile 2016

Per concludere il percorso intrapreso quest'anno nell'approfondimento delle opere di misericordia non ci resta che approfondire "Perdonare le offese" e "sopportare pazientemente le persone moleste".

"Il perdono delle offese diventa l’espressione più evidente dell’amore misericordioso e per noi cristiani è un imperativo da cui non possiamo prescindere. Come sembra difficile tante volte perdonare! Eppure, il perdono è lo strumento posto nelle nostre fragili mani per raggiungere la serenità del cuore. Lasciar cadere il rancore, la rabbia, la violenza e la vendetta sono condizioni necessarie per vivere felici. Accogliamo quindi l’esortazione dell’apostolo: « Non tramonti il sole sopra la vostra ira » (Ef4,26). E soprattutto  ascoltiamo la parola di Gesù che ha posto la misericordia come un ideale di vita e come criterio di credibilità per la nostra fede: «Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia» (Mt 5,7) è la beatitudine a cui ispirarsi con particolare impegno in questo Anno Santo" (Misericordiae Vultus, 9)

Con queste parole di Papa Francesco vi auguriamo di poter continuare a mantenere sempre vivo lo spirito di questo Anno Santo contaminandolo con il carisma guanelliano che ci contraddistingue.

Buona lettura a tutti! http://www.guanellianiduepuntozero.org/bauleidee/func-startdown/55/ 

L'equipe M2G