Le proposte M2G

Categoria: Movimento Pubblicato Lunedì, 18 Marzo 2013

Giovani guanelliani a BariAll’inizio di ogni anno pastorale i giovani dell'M2G dei vari gruppi locali si riuniscono nel cosidetto Forum di programmazione. Ci si riunisce per accogliere la proposta formativa dell’équipe di coordinamento provinciale, per rivisitare l’ultimo Meeting, per scegliere le attività da svolgere nel proprio ambiente di vita e per definirne il calendario annuale delle attività del gruppo. Nel corso del suo svolgimento è conveniente rifarsi al metodo del “vedere, giudicare, agire”, per stabilire priorità, compiti e responsabilità. 

Altra importante attività annuale è quella degli Esercizi spirituali; solitamente di tre giorni, sono un tempo di preghiera, di silenzio, di contatto con Dio, per mantenere alta la misura della vita cristiana. Essi aiutano a trovare la strada per vivere in conformità alla Parola di Dio e agli ideali evangelici propri del Movimento giovanile Guanelliana.

Una delle esperienze più attese è sicuramente il Meeting, cioè un’esperienza annuale attraverso cui i giovani dell’M2G d’Italia hanno modo di incontrarsi tra loro in un clima di festa e di gioia. Si rivela, perciò, un’occasione privilegiata per riflettere, pregare e condividere cammini di fede ed entusiasmo. Ai partecipanti - normalmente non al di sotto dei 17 anni - è affidato l’incarico di proporre l’adesione al Movimento anche ad altri giovani coetanei. Il tema del Meeting lancia le idee guida del cammino formativo del Movimento per l’anno seguente. 

La Settimana di spiritualità è un tempo per ritornare alle sorgenti della spiritualità guanelliana e per interrogarsi sul proprio progetto di vita. Vi partecipano alcuni giovani, normalmente almeno diciottenni e provenienti dalle diverse zone della Provincia, in un clima di fraternità, di preghiera e di condivisione del servizio. 

Due volte durante l'anno si svolgono gli Incontragiovani di zona, solitamente organizzati nel mese di novembre/dicembre e nel mese di febbraio/marzo, con lo scopo di favorire l’incontro e la conoscenza dei giovani di una determinata zona, di approfondire ulteriormente la proposta formativa dell’anno e di testimoniare alla realtà locale (anche attraverso esperienze di servizio) la gioia di appartenere al Movimento. 

Da non dimenticare i Momenti di adorazione eucaristica vocazionale che precedono le solennità delle due Congregazioni. I giovani del Movimento si raccolgono in preghiera per chiedere al Signore il dono di vocazioni alla vita religiosa, sacerdotale e matrimoniale; per invocare il dono della perseveranza e della testimonianza profetica su quanti vi hanno già risposto e per riscoprire il progetto vocazionale nella propria vita. 

Perno del nostro essere guanelliani è anche il Volontariato M2G, cioè un’attività seguita direttamente da alcuni membri dell’Équipe di coordinamento provinciale e proposta ai giovani del Movimento, perché crescano nel dono di sé e si educhino al servizio guanelliano. Tale attività, in particolare, è a favore dei destinatari tradizionali dell’Opera don Guanella: “buoni/e figli/e”, anziani e ragazzi in difficoltà.