Giubileo dei Ragazzi: un battito di cuori per diradare le nubi

Categoria: Dietro i passi di San Luigi Pubblicato Mercoledì, 27 Aprile 2016

papa3Ci ho messo qualche giorno per “realizzare” ciò che è successo a Roma durante il Giubileo dei Ragazzi.

Ho visto una marea umana di 70000 ragazzi insieme ai loro educatori.

Non una massa uniforme e indistinta, ma preadolescenti ed adolescenti con la voglia di mettersi in gioco ed imparare l’arte di vivere.

Il battito di 70000 cuori ha diradato le nubi, non solo quelle che preannunciavano pioggia ininterrotta per i giorni del Giubileo, ma anche quelle della paura: su tutte la paura del terrorismo che ha bloccato qualcuno a casa.

70000 sorrisi hanno dissipato le tenebre del disfattismo, della disperazione, del “nulla cambierà” che spesso albergano nel cuore dei “grandi” e come per contagio anche in quello dei più piccoli.

Ho visto ragazzi in pellegrinaggio verso la Porta Santa in silenzio, consapevoli di entrare in quel grande mistero che è il sogno di Dio per la loro vita.

Professare la fede sulla Tomba di Pietro e sentirsi parte di una grande famiglia, quella dei credenti.

Ho visto l’abbraccio di Dio stringere anche chi all’apparenza sembrava un po’ più freddo e timoroso.

Ho visto 70000 ragazzi ascoltare con attenzione le parole di un vecchietto dall’animo giovane, capace di scaldare il loro cuore, invitandoli all’amore concreto e alla vera libertà, senza annacquare il Vangelo, anzi spingendolo all’essenziale.

Ho visto i ragazzi aprire i propri orizzonti anche a chi soffre ed è scartato dalla società.

Ho visto una generazione capace di fare grandi cose, solo se avrà il coraggio di sognare, “di restare in piedi e di non andare in pensione”.

A noi educatori adesso tocca il compito di custodire questa ricchezza, affinché tutti i semi sparsi nei cuori di questi ragazzi producano frutti abbondanti.

Frutti di speranza, frutti di pace, frutti di giustizia, frutti di libertà, frutti di amore, quello vero, quello concreto, non quello delle nuvole, che grazie a Dio abbiamo fatto diradare!

Don Salvatore Alletto

sacerdote guanelliano per l’M2G