Camminando sui passi di don Luigi Guanella

Categoria: Dietro i passi di San Luigi Pubblicato Mercoledì, 19 Agosto 2015

provacamminoDal 3 al 9 agosto, noi giovani  guanelliani ci siamo ritrovati in Val Chiavenna per intraprendere un cammino lungo 120 Km sui passi di Don Guanella. Il cammino ha preso avvio dalla casa natale di Don Luigi nella cittadina montanara di Fraciscio.

Da lì abbiamo calcato i sentieri dell’infanzia del piccolo Luigi nelle tappe di Campodolcino, Gualdera e Gallivaggio. Risalendo quelle ripide mulattiere, abbiamo compreso come la personalità di Don Luigi sia stata forgiata dalla montagna. Le salite lo fortificarono, ma il grande silenzio delle vette lo avvicinò sempre più a Dio.

 Seguendo le tracce del suo apostolato abbiamo raggiunto i paesini di Olmo, Chiavenna, Prosto, Savogno e Nuova Olonio. Egli sperimentò lo sconforto a Traona ma attese con fiducia“l’ora della misericordia” che scoccò a Pianello Lario,da dove partì una scintilla di carità che infiammò il mondo.

Tramite alcune parole del Vangelo e guidati dai nostri accompagnatori spirituali abbiamo “camminato” anche nel nostro cuore. Come Maria, ciascuno di noi è stato chiamato dal Signore nel proprio qui ed ora. Spesso abbiamo paura di seguire la nostra “vocazione”, ma solo se confidiamo in Lui possiamo essere felici.

Passo dopo passo, ci siamo accostati al sacramento della Riconciliazione e chiesto perdono al Signore. Accogliere il Suo abbraccio misericordioso ci ha fatti sentire incondizionatamente amati! Nei momenti più duri del cammino, ci siamo fatti sempre più prossimi al nostro prossimo, come il buon samaritano. Quando sembrava impossibile andare oltre,bastava un’ incitazione o una mano tesa di un amico per risollevarci e sentirci parte di una grande cordata.

Strada facendo abbiamo ricercato l’essenziale della nostra vita, perchè tutti noi siamo chiamati alla santità! Questo viaggio, però, può iniziare solo dopo un reale incontro con Cristo!

IncontrarLo significa sconvolgere la nostra vita e renderla riflesso del Vangelo! Così abbiamo raggiunto la meta finale: il Santuario del Sacro Cuore di Como, dove riposa il corpo di San Luigi e della Beata Chiara Bosatta. E’ stato emozionante poter incontrare Don Guanella e condividere l’Eucarestia con Lui!

Siamo tornati a casa consapevoli di essere solo agli esordi nel cammino verso la santità, ma sicuri di cosa mettere nello zaino:

  • la preghiera, intimo dialogo con il Signore;
  • la fiducia in Dio, in noi stessi e nel prossimo;
  • la carità per servire l’Altro con umiltà di cuore.

E allora buon cammino di santità a tutti noi…perché Fermarsi non si può!!!

Marta Guerrieri - M2G Puglia

 

Guarda le nostre foto:  https://www.facebook.com/media/set/?set=a.926383990760995.1073741847.491799424219456&type=3